CISTOSCOPIA O URETROCISTOSCOPIA CON EVENTUALE BIOPSIA E/O DIATERMOCOAGULAZIONE (DTC)

L’uretrocistoscopia o semplicemente cistoscopia è un’indagine diagnostica che permette di esaminare l’uretra e la vescica sotto visione diretta con uno strumento ottico detto cistoscopio.

E’ normalmente eseguita a scopo diagnostico o di controllo dopo precedenti interventi di asportazione di neoplasie vescicali.

Con l’uretrocistoscopia possono essere anche eseguite procedure come il prelievo di tessuto (Biopsia), coagulazione di vasi sanguinanti o di minuscole neoformazioni vescicali, posizionamento, sostituzione o rimozione di stents ureterali ed eventuali indagini urologiche sull’alta via escretrice (uretere, pelvi renale).

Può essere eseguita in anestesia locale, spinale o generale a seconda della durata e dell’invasività della procedura prevista.

Dopo la cistoscopia possono comparire transitori bruciori alla minzione, sangue nelle urine, più raramente febbre ed eccezionalmente ritenzione di urina dovuta a sopraggiunta infiammazione della prostata.

 

Fonti Bibliografiche: AUrO “Cistoscopia transuretrale”



Potrebbe interessarti anche:

- Tumore Vescicale Superficiale
-
TURV
- Cistectomia Radicale nella donna
- Cistectomia Radicale nell'uomo
- Ho visto sangue nella pipì, mi devo preoccupare?
- Solo TRE sigarette al giorno...